venerdì 24 febbraio 2017

Trota salmonata gravlax 


A Milano si alternano giornate di quasi primavera a giornate con la nebbia che ti si condensa sul naso e io alterno giornate che ne rispecchiano perfettamente l'umore!
Ma quando ci sono quelle in cui si vede il sole e c'è anche un po' di vento a me viene voglia di partire e di mangiare così, magari questi stessi ingredienti tutti chiusi in un panino, lo zaino, la faccia che sa di crema e lo stesso vento che ti spinge avanti.
E

Ingredienti:
- insalata misticanza;
- 1 carciofo (pulito e tagliato a fettine sottilissime);
- 1 uovo (cottura di 3/4 minuti da quando l'acqua bolle);
- 300 g di filetto di trota salmonata;
- olio evo;
- limone;
- sale q.b.

Per la marinatura della trota salmonata:
- 60 g di sale fino;
- 85 g di zucchero;
- 1 cucchiaio di semi di senape nera;
- 2 bacche di ginepro.

Il tempo di marinatura della trota salmonata è due giorni.
Chiedete un filetto già spinato o spinatelo voi stessi se siete capaci, lasciando la pelle.
In una padella tostate i semi di senape insieme alle bacche di ginepro fino a che non scoppiettano e poi lasciateli raffreddare.
Pestateli nel mortaio e mescolate la polvere così ottenuta insieme al sale e allo zucchero.
Stendete il filetto di trota salmonata su di una teglia con la pelle verso il basso (meglio che abbia i bordi alti, per evitare che esca il liquido della marinatura) e ricoprite uniformemente tutta la superficie con il mix di sale e zucchero. 
Coprite la teglia con la pellicola trasparente e ponetela in frigo; dopo 24 ore girate il filetto, rimettetelo in frigo e aspettate le altre 24 ore.
Sciacquate la trota salmonata sotto acqua fredda corrente velocemente e asciugatela bene tamponandola con la carta assorbente.
Eliminate la pelle e tagliate il filetto con un coltello da pesce molto affilato.




martedì 14 febbraio 2017

Crema di zucca, zenzero, yogurt,
 coriandolo e semi di sesamo


Zuppa...
Perché quando sento Bea che mi dice: "ma questa è buonissima Lena!" mi si scalda un po' tutto dentro proprio come fa la zuppa...

Ingredienti (per 6 persone):
- 1 kg di zucca mantovana;
- circa 1 L d'acqua;
- zenzero fresco;
- coriandolo fresco;
- 250 g di yogurt bianco intero;
- semi di sesamo;
- pepe nero;
- sale q.b.

Tagliate la zucca e asportatene i semi; rivestitela nella carta stagnola, lasciando la buccia e cuocetela nel forno a 200 °C fino a quando la polpa non sarà tenera, dai quaranta ai sessanta minuti (saggiatela con uno stuzzicadenti o con una forchetta).
Eliminate la buccia e frullate la zucca, trasferitela in una pentola, accendete il fuoco e, mescolando, aggiungete a poco a poco l'acqua finché non avrete raggiunto la densità desiderata (fate sempre a tempo ad aggiungerne più avanti...).
Salate, pepate, aggiungete circa 20 grammi di zenzero fresco grattugiato e lasciate insaporire fino al raggiungimento del bollore. 
Assaggiate e aggiustate di sale.
Servite finendo ciascun piatto con un giro di cucchiaio di yogurt, un filo d'olio, i semi di sesamo (tostati due minuti in padella) e del coriandolo fresco tritato grossolanamente.