venerdì 13 maggio 2016

Pane fritto della nonna 
al profumo di curry 


Come vi ho raccontato, lo scorso weekend dirigevo una piccola classe di apprendisti pastai ospiti dePaluffo.
In circa tre ore, comprensive del tempo per capire dove fossero gli attrezzi della cucina e di come far funzionare i fuochi a induzione (a me sconosciuti come un pomodoro per Cristoforo Colombo...), hanno preparato tagliatelle, ravioli con tre diversi ripieni e una teglia di lasagne. 
La cosa che ho trovato più divertente è che la classe ha continuato a bere dall'inizio della lezione a molte ore dopo il corso, ovviamente ottimo vino toscano, nel perfetto stile della "maestra", insomma, per me è stato un vero spasso e loro proprio bravi!
Purtroppo ho solo una foto con metà partecipanti, ma valeva la pena pubblicarla :D
  Qui vi lascio la ricetta del pane fritto che preparava la mia nonna il giorno che faceva le cotolette, escamotage con cui riusciva ad ingigantire le porzioni e a non sprecare l'uovo sbattuto e il pangrattato. 
Io nel pangrattato ho aggiunto un po' di sale e un po' di curry, a vostra scelta potete lasciarlo "liscio" o mettere qualche fogliolina di timo fresco.
E

Ingredienti:
- pane tagliato a fettine o a cubetti;
- 1 uovo;
- pangrattato;
- curry;
- sale q.b.;
- olio per friggere.

In una fondina sbattete l'uovo con una forchetta, immergetevi il pane e poi passatelo nel pangrattato a cui avrete aggiunto un cucchiaino di curry e un pizzico di sale. 
Friggete in olio caldo finché la superficie non sarà dorata; fate asciugare sulla carta assorbente e, se c'è bisogno, salate leggermente.





Nessun commento: