mercoledì 30 marzo 2016

Pasta fresca fatta in casa 
con foglie di prezzemolo 'vedo non vedo'


Eccomi qui tornata dallo Sri Lanka, dopo dieci giorni di acqua in bottiglia, autobus, guest house nella savana, scimmie, elefanti, cani randagi, riso e curry, cocchi, treni, piantagioni di tè, balene, surf, ustioni, rupie e signore svizzere con la servitù.
Per il racconto delle tappe e per le foto dovete aspettare il prossimo post: il cumulo di cose da fare mi circonda materialmente al momento :D
Però qui vi lascio la ricetta per fare le tagliatelle a mano, perché è due settimane che latito e perché per me sono ancora 5 ore avanti e quindi parlarne a quest'ora mi mette già appetito.
Un bacio
E
Ingredienti:
- 300 g di farina;
- 3 uova;
- un pizzico di sale; 
- 1 cucchiaio di olio evo;
- qualche foglia di prezzemolo.


Disponete la farina a fontana, nel mezzo unite il sale, l'olio e rompete le uova. Con una forchetta sbattetele incorporando pian piano la farina dei bordi, poi iniziate ad impastare energicamente con le mani per circa 5 minuti, se occorre aggiungete un cucchiaio d'acqua. Lasciate riposare l'impasto per un'ora.
Infarinate il piano e il mattarello (in alternativa potete usare la macchina per tirare la pasta), stendete la pasta con spessore di circa 2/3 millimetri. Su metà disponete ordinatamente le foglie di prezzemolo, sovrapponete l'altra metà e ristendete la pasta fino a riottenere lo spessore precedente: le foglie di prezzemolo appariranno in superficie.
Adesso ricavatene il formato che preferite (nel mio caso tagliatelle) e preparatevi a cuocere la pasta (circa 4 minuti: al morso l'interno non deve essere più bianco) e a condirla con il sugo che più vi piace (io ho fatto un trito di olive taggiasche, olio, aglio, un po' di prezzemolo tritato e una grattata di ricotta salata).



Nessun commento: