martedì 23 giugno 2015

Tagliatelle con pomodorini, capperi e triglie 

È estate da un paio di giorni, fra una settimana torna a Milano la mia amica Caterina con cui stiamo organizzando una gita fuori porta in giornata, manca ancora un bel po' prima di fare un bel bagno in mare, ma la tosse sta diminuendo e così anche il numero di fazzoletti in borsa, quindi non posso che essere ottimista!
Vi lascio la ricetta di questa pasta preparata per degli amici una settimana fa quando ancora non riuscivo a sentirne il profumo per il raffreddore...

Ingredienti (per 6 persone):
- 500 g di tagliatelle;
- 10 filetti di triglia;
- 25 pomodorini (maturi);
- 1 limone;
- capperi;
- 1 ciuffo di prezzemolo;
- 1 spicchio d'aglio;
- 1 peperoncino fresco;
- olio evo;
- sale q.b.


In una padella scaldate un goccio d'olio con lo spicchio d'aglio tagliato a fettine, una grattugiata di scorza di limone e il peperoncino, aggiungete i pomodorini tagliati a metà, due filetti di triglia (senza pelle) per insaporire di pesce il sughetto, parte del prezzemolo tritato e i capperi; salate e lasciate cuocere per circa 5 minuti a fiamma vivace; spegnete e lasciate da parte.
Mettete a bollire l'acqua per la pasta e, intanto, in una padella antiaderente con un filo d'olio scottate le altre triglie (1 minuto per lato, cominciando da quello con la pelle, su cui avrete fatto tre piccoli tagli con il coltello per evitare che si tiri in cottura), salando alla fine. 
Cuocete le tagliatelle 2/3 del tempo indicato sulla confezione, scolatele e saltatele in padella con il sughetto di pomodorini. Servite ponendo sulla cima del piatto due filetti di triglia, del prezzemolo tritato, un filo d'olio e una grattugiata di buccia di limone.



Nessun commento: