lunedì 27 aprile 2015


Tortilla de papas
e Maiorca in catamarano

Sono già trascorsi dieci giorni da quando sono tornata dalla mia vacanza a Maiorca...
Una settimana in barca a vela con i miei amici su Alaia0 che per la prossima stagione solcherà i mari delle Baleari guidata dal mio amico skipper Michele, appassionato uomo di mare, musicista poliedrico :D
Vi lascio qualche foto, l'indirizzo del sito nel caso vi venisse voglia di questo tipo di vacanza (www.alaiasail.com) e la ricetta della tortilla spagnola, riproduzione di quella preparataci dalla simpaticissima ('preciosa') Desi, hostess di bordo!
E



















Ingredienti (per 4/6 persone):
- 4 uova;
- 1 cipolla bianca;
- 2 patate;
- 1 ciuffo di prezzemolo;
- sale q.b.
- olio evo;
- olio di arachidi per friggere.
                             
                     

Sbucciate le patate e tagliatele a dadini, friggetele nell'olio di arachidi e, una volta cotte, lasciatele asciugare sulla carta assorbente.
Tagliate la cipolla sempre a dadini non troppo piccoli e cuocetela per qualche minuto in una padella antiaderente con il coperchio.
Lavate e tritate il prezzemolo.
Sbattete le uova e unite, ad uno ad uno, tutti gli ingredienti, salate e amalgamate delicatamente con una forchetta.
Scaldate un goccio d'olio evo in una padella dai bordi alti (per le dosi indicate il diametro non deve superare i 20 cm) e versatevi l'impasto.
Lasciate cuocere a fuoco lento finché il fondo non si sarà ben rappreso (controllate aiutandovi con una paletta) e il sopra non sarà più liquido; girate la tortilla su di un piatto e poi fatela scivolare di nuovo in padella terminando la cottura da questo lato.




lunedì 20 aprile 2015

Scones con burro e marmellata di ribes
(Traditional English Tea Time)


Quando avevo 12 anni, durante l'estate in vacanza in Inghilterra con la scuola, ci hanno portato in campagna a bere tè e mangiare gli Scones con burro e marmellata. 
Non nego che la cosa era così tradizionale - porcellane comprese - che sembrava un intrattenimento per anziani, ma gli scones mi piacquero fin da subito, d'altronde un po' Nonna  Papera lo sono sempre stata!

Ingredienti:
- 200 g di farina;
- 60 g di burro;
- 50 ml di latte/panna liquida;
- 1 uovo;
- 2 cucchiaini di lievito;
- 2 cucchiaini di zucchero;
- una presa di sale.

Fare una "montagna" con farina, lievito, zucchero e sale. Nel centro aggiungere l'uovo, incorporandolo con una forchetta, il latte o la panna e, infine, unire il burro (freddo) tagliato a cubetti.
Quando l'impasto sarà omogeneo stenderlo su una spianatoia infarinata alto 3 cm e ricavare dei dischetti con uno stampino dal diametro di 5 centimetri.
Cuocere nel forno a 200 °C per 15 minuti.
Lasciar raffreddare e servire con tè, burro e marmellata.

                                 



venerdì 10 aprile 2015

Omelette con stracchino, mentuccia e mandorle
e un weekend a Oslo

  E' ora di lasciarvi qualche foto del mio gelido e "tutto chiuso" weekend pasquale a Oslo...
Solo i supermercati e i caffè erano aperti con l'ovvia conseguenza di una media di un "tall cappuccino" ogni due ore, accompagnato da un "chocolate muffin": inevitabile per evitare che si staccassero congelate le dita delle mani camminando.
  Comunque, nonostante la città fosse totalmente chiusa per Pasqua e io non sia riuscita a comprare le innumerevoli ciotoline che contraddistinguono i miei viaggi, è molto bella, molto comoda da girare a piedi e il Vigelandsparken con le sue statue è un angolo che gli invidio molto, così come il quartiere dove si trova il mercato di Mathallen (ahimè anch'esso chiuso in quei giorni), zona riqualificata che però mantiene ancora quell'aspetto anarchico brulicante di idee e non solo di hipster.
  Tuttavia, come ci ha raccontato una signora ubriaca in aereo, la Norvegia è natura e, poi, Oslo, quindi dovremo tornare...
E
Ingredienti (per 1 omelette):
- 2 uova;
- 3/4 fettine di stracchino;
- 4 foglie di mentuccia;
- 4 mandorle;
- sale q.b.;
- olio evo.

Sbattere le uova in una fondina, aggiungendo un pizzico di sale. 
Mettere a scaldare in una padella antiaderente un cucchiaio d'olio, versare le uova sbattute e, dopo circa 4 minuti (il fondo si deve essere completamente rappreso e apparire dorato), girare la frittata aiutandosi con un coperchio/piatto e cuocere dall'altro lato per altri tre minuti. 
Su una metà della frittata disporre lo stracchino e la mentuccia e chiudere con l'altra metà.
Servire decorando con le mandorle tritate grossolanamente.
 












sabato 4 aprile 2015

Conchiglie francesi in vacanza a Sorrento


In questo momento sono all'aeroporto, in partenza per un weekend ad Oslo: non sto nella pelle!!
Vi lascio la ricetta per una pasta, cavallo di battaglia del mio amico Enrico (assicurandovi che più volte dopo avermi invitato a cena mi ha messo a sbucciare limoni) e un augurio di Buona Pasqua a tutti quanti!
Baci
E

Ingredienti (per 4 persone):
- 350 g di pasta (tipo 'conchiglie');
- 250 ml di panna da cucina;
- 1 limone;
- 1 lime;
- pepe nero;
- qualche foglia di menta;
- sale q.b.

Con un coltello ricavate la scorza dal limone e dal lime stando peró attenti a tralasciare la parte bianca (che è amara); in un tegamino portate a bollore un poco d'acqua in cui avrete immerso le scorze; dopo tre minuti cambiate l'acqua e riportate a bollore; eliminate nuovamente l'acqua (o quasi tutta: ne potete conservare due cucchiai con cui diluire la panna se è molto densa). Aggiungete la panna alle scorze, salate e lasciate insaporire a fuoco lento per qualche minuto. 
Cuocete la pasta, scolatela bene, conditela con la panna, guarnite con qualche fogliolina di menta e finite con un'abbondante spolverata di pepe nero.