sabato 14 febbraio 2015


Tagliatelle bottarga, limone e prezzemolo

Questa è in assoluto una delle mie paste preferite...
La prima volta che ho assaggiato la bottarga ero a Ponza, avevo appena fatto la maturità, avevo 19 anni e con un'amica abbiamo dormito per una settimana in una sorta di garage con i prezzi del Ritz. 
Era agosto, quindi di Ponza non è che ricordi un granché al di fuori delle mie scarpe - che credo fossero delle ciabatte... - che erano spesso l'unica cosa che riuscivo a vedere tanto ero pigiata dalla gente quando camminavo per strada. Ricordo, però, anche una casa bianca scavata nella collina, bellissima e lontano dal caos, e ricordo una terrazza di un ristorante e, lì, un piatto di spaghetti con olio e bottarga, nient'altro. 

Ingredienti (per 2 persone):
- 250 g di tagliatelle all'uovo (ancor meglio se fresche);
- un limone;
- un ciuffo di prezzemolo;
- uno spicchio d'aglio;
- olio evo;
- bottarga di muggine.

In una padella scaldare l'olio con lo spicchio d'aglio tagliato - dopo aver tolto l'"anima" - a fettine , grattugiare (con una grattugia a maglia larga) 1/3 della scorza del limone e lasciar insaporire per qualche minuto, stando attenti a non bruciare l'aglio.
Buttare la pasta e cuocerla al dente. Scolarla e saltarla in padella aggiungendo il prezzemolo tritato, grattugiandoci sopra la bottarga (al supermercato si può trovare anche già grattugiata) e, se si vuole, ancora un poco di scorza di limone.






Nessun commento: