venerdì 16 gennaio 2015

Gnocchi di patate su crema di robiola e cavolo nero 
con cavolo nero e noci


  Finalmente posso raccontarvi la fine della storia della lepre che, arrivata su un camion dei lavori, soggiornò indenne a Milano per due settimane nella stanza della caldaia del palazzo dove lavoro.
  Insomma, è stata catturata, portata dal veterinario che l'ha trovata sana e in forma (ci credo, con tutto quello che le abbiamo portato da mangiare!), e poi liberata vicino a Bergamo. Un gran finale per una storia che sapeva delle favole di Beatrix Potter...
  Vi lascio una ricetta col cavolo nero, buonissimo, anche se non lo avevo mai usato prima!

Ingredienti: 
- gnocchi di patate;
- cavolo nero;
- formaggio robiola;
- noci;
- 1 spicchio d'aglio;
- olio evo;
- sale q.b.

In una padella soffriggete lo spicchio d'aglio (a cui avrete rimosso l' "anima") con un goccio d'olio, unitevi il cavolo (lavato e tagliato), salate e saltate per una decina di minuti.
Dividete in due il cavolo appena cotto, lasciando una parte per il condimento e l'altra per la crema con la robiola.
Frullatene, dunque, una parte, unite la robiola (in proporzione 1:1), un goccio d'olio, mescolate con un cucchiaio e aggiustate di sale.
Cuocete gli gnocchi, saltateli velocemente in padella con il cavolo rimasto e qualche noce e serviteli nel piatto su cui avrete già versato due o tre cucchiai di crema. Finite con un goccio d'olio a crudo.



Nessun commento: