domenica 20 aprile 2014

Pasqualina con uova di quaglia

Quando arriva la fine dell'inverno non vedo l'ora che arrivi il momento di tornare in questo posto dove ogni estate sono cresciuta di un anno tra il mare e la campagna...
Passare qui tre giorni, sabato domenica e Pasquetta, domani, senza pensare a nulla o pensando a tutto, vedere la primavera fuori dalla città dove si scatena liberamente con fiori, profumi e insetti di ogni sorta, è per me davvero speciale...


Per l'occasione ho infornato una Pasqualina, ma con le uova di quaglia, l'abbiamo mangiata in viaggio venerdì sera, voi preparatela per il picnic di domani!
Buona Pasqua a tutti!!!
E


Per la pasta:
- farina;
- olio;
- sale;
- acqua.

Per il ripieno:
- 750 g di spinaci in foglia;
- parmigiano;
- 300 g di ricotta;
- pinoli;
- 6-8 uova di quaglia;
- olio evo;
- sale q.b.

Devo chiedervi scusa, perchè questa volta con le dosi sono andata un po' ad occhio...Comunque, l'impasto è solo farina, sale, olio e acqua.
Dovete dividere la pasta in due e tirarla col mattarello sottilissima in modo da formare due dischi delle dimensioni della tortiera.
Per il ripieno frullate gli spinaci (cotti e strizzati), aggiungete un'abbondante grattuggiata di parmigiano, la ricotta, un pizzico di sale, un filo d'olio, una manciata di pinoli e mescolate. 
Disponete il ripieno sullo strato di pasta steso sulla tortiera infarinata e livellatelo con un cucchiaio; a questo punto, create con il dorso di un cucchiaino delle conche (in cerchio) dove, delicatamente, in ciascuna andrete a rompere le uova di quaglia. 
Chiudete con l'altro foglio di pasta e infornate nel forno a 180 °C per 35-40 minuti.





Nessun commento: