lunedì 17 marzo 2014

Gnocchi verdi



Le dosi per fare gli gnocchi sono tutt'altro che immutabili...
Tutto dipende dalla qualità delle patate, da quanta acqua contengono.
A seconda dell'"elasticità" dell'impasto aggiungete o meno un uovo e giocate un po' con le dosi della farina.
  Inoltre, se volete averli di un verde omogeneo, invece che tritare gli spinaci con il coltello, usate il minipimer. 
Io li ho conditi semplicemente con un po' di burro, grana e noce moscata, ma sono buonissimi anche con un sughetto di pomodori freschi...

Ricetta (per 4 persone):
- 700 g patate farinose;
- 400 g di spinaci (se li cercate freschi li vendono anche al supermercato nel banco "insalate");
- circa 100 g farina;
- sale;
- (un uovo).
Per il condimento: burro, parmigiano e noce moscata.

Lessate le patate per circa 40 minuti; intanto in una pentola fate cuocere gli spinaci con un goccio d'acqua col coperchio chiuso per pochi minuti (diminuiranno tantissimo di volume).
Sbucciate le patate e schiacciatele ancora calde sulla spianatoia; "strizzate" gli spinaci e sminuzzateli fini con un coltello o frullateli con il minipimer; uniteli alle patate, salate e aggiungete la farina e l'uovo, se necessario, e impastate (non per troppo tempo altrimenti gli gnocchi diventano duri). 
Formate delle "bisce" di pasta dal diametro di circa due cm e tagliatele con un coltello ogni due cm; prendete una forchetta e, dopo averlo impresso, fatevi rotolare sopra lo gnocco così da dargli la classica forma.
Quando l'acqua bolle immergete gli gnocchi e scolateli con un mestolo bucato non appena vengono a galla; conditeli con un pezzetto di burro, una grattugiata di parmigiano e una spolverata di noce moscata.







Nessun commento: