lunedì 29 dicembre 2014

Colazione della vacanza


Allora come avete trascorso il Natale? 
Avete mangiato talmente tanto che volete digiunare anche dai blog di cucina per un po’, o avete superato indenni il Natale e siete pronti per il cenone di Capodanno di mercoledì?!
Io, personalmente, temo un’influenza imminente, ma resisto, mettendo a tacere la mia vena ipocondriaca, e incrocio le dita per questi ultimi due giorni di lavoro prima di una settimana di vacanza che mi spiacerebbe passare a letto a suon di riso in bianco e brodo caldo…
   Passando ad argomenti più piacevoli, c’è un regalo che ho pensato di fare ai lettori del blog, anche se è ancora in corso di studio - perché non sono esattamente una persona col telefono appiccicato, anzi, per lo più devo evitare di perderlo, farlo cadere, in particolar modo nell'acqua, farmelo rubare, ecc. … - , ma che spero di riuscire a coltivare per farvi vedere un po’ di “dietro le quinte” delle ricette: Instagram!
Dunque:  http://instagram.com/iltopicco/ e ancora tantissimi Auguri a tutti!!!
E

Colazione della vacanza:
- toast con burro e marmellata di arance;
- pancakes con sciroppo d’acero;
- yogurt greco con chicchi di melagrana;
- spremuta di arance.



martedì 23 dicembre 2014

Biscotti di Natale


Questo è il primo Natale del Topicco e, dunque, non potevo che scegliere questa ricetta dei Biscotti che ormai preparo da anni per Augurarvi Buone Feste! 
Dai che siete ancora in tempo per cimentarvi!
E

Ingredienti:
- 250 g di farina;
- un pizzico di sale;
- 110 g di zucchero;
- 1 cucchiaio scarso di lievito;
- 2 uova;
- 120 g di burro;
- la buccia grattugiata di un arancio/limone;
- 70 g di cioccolato extra fondente.

Fate una "montagna" con la farina, unita al lievito, allo zucchero e al sale; aggiungete il burro freddo tagliato a dadini, la scorza di un arancio o di un limone e, nel centro, rompete le uova una alla volta. Impastate energicamente e velocemente.
Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per un'ora.
Su una spianatoia infarinata stendete la pasta alta circa 3 mm e ricavate i biscotti usando gli stampini. Disponeteli su una teglia coperta da un foglio di carta da forno e cuoceteli nel forno statico, preriscaldato a 180°C, per 15/20 minuti (occhio a non bruciarli!).
Lasciateli raffreddare su una griglia e, intanto, sciogliete il cioccolato a bagnomaria.
Decorate i biscotti immergendo direttamente la parte che volete ricoprire di cioccolato e "disegnate" i dettagli aiutandovi con uno stuzzicadenti; appoggiateli su un foglio di carta da forno e lasciateli raffreddare in frigo fino a quando il cioccolato non si sarà perfettamente solidificato.
Confezionateli usando sacchetti per alimenti (v. chips di mela) o scatole di latta che chiudano ermeticamente.





venerdì 19 dicembre 2014

Rucola, pomodorini, mele secche e burratina


Il mio tran tran settimanale, in cui la "mission" quotidiana è non farsi schiacciare da un fiume di macchine, mentre faccio la spola in bici tra ufficio e tribunale (motivo per cui per Natale ho chiesto un casco...), è stato interrotto da una LEPRE! Sì, ho scritto giusto…
Nella casa dove si trova l'ufficio, infatti, stanno facendo dei lavori e nel camion della ditta che viene da fuori Milano è entrato un leprotto che è arrivato nel cortile e, scappato nella stanza della caldaia, vi soggiorna da ormai due giorni.
Il fatto è che si nasconde dentro la struttura - non particolarmente accessibile - della stessa caldaia… comunque, a pranzo gli ho lasciato della rucola, una carota, una mela e due foglie di coste, insomma, più o meno la ricetta di oggi… a breve gli aggiornamenti!

Ingredienti:
- rucola;
- pomodorini pachini;
- burrata;
- olio evo;
- sale q.b.;
(- aceto balsamico di Modena Dop). 



sabato 13 dicembre 2014

Tortino verde di patate e broccoletti con cuore di stracchino


Siete in giro per i primi regali di Natale o siete chiusi in casa come il Grinch?
Ecco la ricetta per preparare questi tortini che, passati 15 minuti in forno, sono caldi e fumanti come la stagione richiede!

Ingredienti (per 4 tortini):
- 2 patate (di pasta bianca);
- 1 broccolo;
- 1 cucchiaino di stracchino per ciascun tortino;
- pepe bianco;
- olio evo;
- sale q.b. 

Lessare le patate e cucinare il broccolo per circa 15 minuti in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio ("vestito", schiacciato) finché non diventa tenero.
Con lo "schiacciapatate", o con una forchetta, schiacciare, appunto, le patate (sbucciate) e i broccoli; salare, pepare e amalgamare il tuto con un cucchiaio.
Riempire metà pirottino (di quelli in alluminio "usa e getta") con questo composto, disporre al centro un cucchiaino di stracchino e poi ricoprire fino all'orlo.
Passare nel forno preriscaldato a 200 °C 10-15 minuti, rovesciare e servire.



martedì 9 dicembre 2014

Mele secche


Ecco qui uno dei risultati di questo magnifico, fantastico weekend lungo, pieno di lavatrici, amici, film e vino!
E

Ingredienti:
- 6 mele (piccole);
- succo di un limone;
- 50 g di zucchero;
- 200 ml d'acqua.

In un pentolino sciogliere lo zucchero nell'acqua, spegnere la fiamma, aggiungere il succo di limone e lasciar raffreddare.
Togliere il torsolo delle mele, sbucciarle (io ne ho lasciata una rossa con la buccia) e tagliarle a fette alte 2-3 mm; immergere le fette di mela nello sciroppo e poi disporle su un foglio di carta da forno.
Cuocerle nel forno - lasciandolo un filo aperto - con la ventola, a 80/90 °C per 5/6 ore.

p.s.: una volta raffreddate, se conservate in sacchetti di plastica, si mantengono a lungo e possono diventare un regalo mangereccio per Natale o essere usate per decorare l'albero.




giovedì 4 dicembre 2014

Salmone, chips e panna acida


La pioggia di questi giorni mi ha regalato un mal di gola e un raffreddore deliziosi...Mi consolo pensando al prossimo lunedì di vacanza, sperando per allora di aver abbandonato i fazzoletti di carta! Nel frattempo vi lascio questa ricetta “nordica” da “fiordi” direi…
E

Ingredienti:
- salmone;
- patate;
- erba cipollina;
- panna acida;
- sale e pepe q.b.



Tritare l’erba cipollina e unirla, insieme ad un pizzico di sale e di pepe, alla panna acida e mescolare.
Riscaldare una padella o una bistecchiera e quando sarà ben calda, cuocere il salmone circa sette minuti per lato, salando alla fine.
Lavare le patate e tagliarle (lasciando la buccia) sottili circa 2-3 mm; friggerle nell’olio a temperatura, scolarle e lasciarle asciugare sulla carta assorbente. Salare.



sabato 29 novembre 2014

Torta salata con le verdure dell'orto di novembre


Stasera vado con Beatrice a Venezia a trovare la nostra amica Caterina, che studierà lì fino a gennaio...insomma il trio si compatta anche se per sole 24 ore!

Un buon weekend a tutti!
E

Ingredienti (teglia ⌀ 28 cm):

- 1 confezione di pasta sfoglia (rotonda);
- 4 patate;
- 1 finocchio;
- 3 cipollotti rossi;
- radicchio;
- sale q.b.;
- pepe;
- olio evo.

Rivestite con la pasta sfoglia la tortiera e bucherellate il fondo con una forchetta.
In padella (o wok) con un goccio d’olio fate saltare tutte le verdure tagliate a dadini (tranne i cipollotti che a me piace tagliare giusto in quattro spicchi), salate e pepate.
Dopo circa 10/15 minuti a fiamma vivace, spegnete e lasciate intiepidire.
Preriscaldare il forno a 180 °C, unite il radicchio tagliato alle verdure, se occorre, regolate il sale, versate il tutto nella tortiera e cuocete in forno per 40 minuti.




martedì 25 novembre 2014

 Kikinger ricoperti di cioccolato e un bicchierino di rum!


Questa non è una ricetta, bensì un trucco semplicissimo per farsi un goccetto con due cioccolatini!

Ingredienti:
- kikinger (io li ho trovati al supermercato; provenienza: Colombia);
- cioccolato fondente 75% cacao (per 20 kikinger: 40 g).

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato; aprire delicatamente i kikinger, rivoltando l'involucro e disponendolo verso l'alto; sciacquare i frutti arancioni e asciugarli. 
Tenendoli per la "chioma", immergere i  kikinger nel cioccolato e disporli su di una griglia o su di un foglio di carta da forno fino a che questo non si sarà completamente solidificato.




venerdì 21 novembre 2014

Crema di patate e carote con crostini al curry


Scusate se ho latitato per un'intera settimana, ma vi assicuro essere stata da urlo...tra l'addebito di una bolletta della luce di 1.000 e rotti euro e il colloquio di accertamento della pratica legale schiavitù (ieri), mi stupisco di come io sia arrivata a venerdì :D
Vi lascio una ricetta semplicissima, però davvero buona: Crema di patate e carote con crostini al curry (mangiata aspettando il tecnico del contatore...).
Baci
E



Ingredienti (per 4 persone):
- 4 patate medie;
- 6 carote;
- un cipollotto;
- latte;
- olio evo;
- sale q.b.;
- curry;
- 3 fette di pane pane.

Tritare il cipollotto e soffriggerlo in un goccio d'olio, unire le patate e le carote (sbucciate e tagliate a dadini); salare e coprire con il latte in modo che il tutto sia "sommerso" e cuocere per circa venti minuti, mescolando di tanto in tanto. Spegnere la fiamma e lasciar raffreddare. Frullare il tutto nel robot da cucina o con il minipimer.

Per i crostini: in una padella scaldare un goccio d'olio con due cucchiaini di curry; aggiungere il pane tagliato a dadini e saltarlo a fiamma viva finché la superficie non diventa dorata.



venerdì 14 novembre 2014

Torta alla zucca e alle mandorle


A quasi un anno dalla mia assunzione in questo studio - anche se tecnicamente mi hanno fatto aprire la partita Iva...-, sono ritornata in università, o meglio nella sede della segreteria, per un corso di Diritto Ambientale che durerà fino a marzo (un pomeriggio alla settimana), e anche se alle 18.30 dopo 4 ore rantolavo e il mio capo non aveva escluso che potessi tornare in studio (nn so, per cena ?!), mentre mi dirigevo verso casa sotto un diluvio torrenziale piena di conflitti sul da farsi ero davvero contenta...chissà che finalmente non trovi un posto per lavorare in questo settore e abbandonare il campo degli appalti che per quanto fruttifero - anche se non per me - mi appassiona come una lezione sulla dichiarazione dei redditi...
Dunque, colma di ottimismo per il futuro, vi lascio la ricetta di questa torta, variante di quella alle carote (Torta alla carota).
A presto
E
p.s.: scusate la foto dai colori vintage, ma era sera e questa era tutta la luce che avevo...

Ingredienti:
- 300 g di zucca;
- due pugni di mandorle (non pelate);
- 2 uova;
- 60 ml olio evo/80 ml olio di semi;
- 100 g zucchero;
- una bustina scarsa di lievito sciolto in mezzo bicchiere di latte;
- 200 g farina;
- scorza grattugiata di un limone;
- un pizzico di sale.

Frullare grossolanamente la zucca, sbucciata e tagliata a dadini, con le mandorle; in una terrina aggiungere, mescolando, un pizzico di sale, la scorza del limone, lo zucchero, l'olio, le uova ad una ad una, il lievito sciolto nel latte e la farina.
Imburrare e infarinane una teglia, versarvi il composto e cuocere nel forno ventilato a 180 °C per circa 30 minuti.
Quando la torta sarà pronta lasciarla raffreddare completamente, toglierla dallo stampo e cospargerla di zucchero a velo.



lunedì 10 novembre 2014

 Farfalle con zucca, due ricotte, mandorle e timo


Sabato mattina mi sono preparata questa pasta e l'ho mangiata leggendo Mosca più balena  di Valeria Parrella: ho finito entrambi, anche se la pasta era un etto e mezzo...
Buona settimana a tutti!
E

Ingredienti (per due persone):
- 180 g di farfalle;
- zucca;
- 1 spicchio d'aglio;
- ricotta fresca di capra;
- ricotta salata;
- 8 mandorle;
- olio evo;
- sale q.b.;
- pepe nero;
- 1 rametto di timo.

In una padella scaldare un goccio d'olio con lo spicchio d'aglio ("vestito", schiacciato) e un rametto di timo, aggiungere la zucca tagliata a dadini, le mandorle tritate grossolanamente, salare, pepare e cuocere il tutto a fiamma viva per circa un quarto d'ora (se la zucca è molto asciutta usare il coperchio).
Bollire la pasta 2/3 del tempo indicato, farla saltare nella padella con la zucca, aggiungere la ricotta di capra, grattugiare un po' di ricotta salata e finire con un filo d'olio a crudo.




giovedì 6 novembre 2014

Risotto ai funghi porcini con cialde di grana


Piove che sembra non debba smettere mai...con gli stivali e il bucato perennemente che sa di muschio mi avvio verso il lavoro, lasciandovi la ricetta di un risotto di piena stagione e una foto di Firenze dove sono stata lo scorso sabato e domenica!






Ingredienti (per 4 persone):
- uno spicchio d'aglio;
- 3 funghi porcini freschi;
- olio evo;
- 240 g riso;
- mezzo bicchiere di birra;
- brodo vegetale q.b. (come prepararlo);
- parmigiano grattugiato;
- un pezzetto di burro (circa 30 g);
- un ciuffo di prezzemolo;
- pepe nero.

Soffriggere l'aglio tagliato a fettine, privato dell'"anima", con un goccio d'olio, aggiungere i funghi, un po' di prezzemolo tritato e salare. Unire il riso, tostarlo per un paio di minuti, girando con un cucchiaio di legno, versare la birra e lasciar sfumare per 3 minuti sempre mescolando.
Coprire con il brodo e proseguire con la cottura (all'incirca altri 10 minuti), mantecando verso la fine con burro e parmigiano. Finire con ancora un pizzico di prezzemolo, una spolverata di pepe e guarnire con le cialde.

Per le cialde di grana: in una padella antiaderente, oppure coperta con un foglio di carta da forno ritagliato della sagoma della stessa, disporre, schiacciando con il dorso di un cucchiaio, un pugno di grana dandogli una forma circolare. Quando il parmigiano sarà fuso spegnete la fiamma e lasciate raffreddare completamente.


  

venerdì 31 ottobre 2014

Torta brisée con cime di rapa, ceci e raspadura


Ieri mattina, mentre andavo a lavorare in bici, sono corsa dietro ad un cane che stava scappando per un buon quarto d’ora, rischiando più volte di farmi investire. 
Dunque, una volta raggiunto, io e un altro ragazzo in moto abbiamo aspettato che arrivasse la padrona (la figlia della sig.ra a cui era scappato), la quale senza degnarci di uno sguardo, mentre i miei polmoni erano a terra all’altezza del cane, l’ha preso in braccio – era un bassotto – e se n’è andata circondata da un crocchio di signore cinguettanti del quartiere, senza neanche un “GRAZIE”!
Sono ancora allibita, evidentemente le persone valgono veramente la metà degli animali domestici o non.
Beh, mi è venuto in mente quando anche il mio cane – ormai vecchietto – se la dava a gambe per attraversare il quartiere e rintanarsi in un negozio che vende cose per animali con lo scopo di rubare i peluche che si trovavano nelle ceste sul pavimento.
Anche se quello di ieri, poverino, era solo spaventato e senza alcun intento criminale…è stato, o meglio, siamo stati fortunati! E, dunque, grazie al ragazzo in moto, grazie a chi ha trovato Biscotto in questi anni al parchetto, nel negozio di via Plinio e in spiaggia, e grazie a me!
Buon venerdì a tutti!
E


Ingredienti:
- una dose di pasta brisée;
- 300 g di cime di rapa;
- 125 g di ceci lessati;
- 1 uovo;
- Raspadura (formaggio grana, poco stagionato, tagliato in sottilissime sfoglie, tipico del "Lodigiano");
- 1 acciuga sott'olio;
- olio evo;
- sale q.b.

In una padella soffriggete l'aglio ("vestito", schiacciato) e l'acciuga in un goccio d'olio, unite le cime di rapa tagliate grossolanamente con un coltello, salate e lasciate stufare col coperchio chiuso per circa dieci minuti girando di tanto in tanto.
Sbattete l'uovo, unitelo alle cime (lasciate intiepidire), ai ceci, regolate di sale e aggiungete qualche sfoglia di raspadura. Mescolate.
Foderate con la pasta brisée una tortiera, versatevi il ripieno e ripiegate i bordi. 
Cuocete circa 30 minuti nel forno a 180 ° C.



lunedì 27 ottobre 2014

Uovo in camicia su fonduta di gorgonzola e funghi porcini


Sarebbe comodo avere un'ora in più tutte le domeniche, una sorta di bonus per dormire e non rinunciare a fare qualcos'altro...magnifica ora solare, dunque, anche se adesso alle quattro del pomeriggio mi verrà voglia di rintanarmi sotto un piumone anziché lavorare!
Comunque, in questo weekend con un'ora in più e un tempo tutto sommato ancora mite, con alcuni amici ci siamo dati a una cena fritto only: gnocco (fritto), mozzarelle in carrozza (fritte) e carciofi (fritti)...Controindicazioni: con la finestra della cucina aperta tutta la notte il risultato è stato freddo (fritto).
Buona settimana!
E

Ingredienti:
- 1 uovo;
- 60 g di gorgonzola;
- 1/3 di un bicchiere di latte;
- un fungo porcino;
- pepe nero;
- prezzemolo;
- sale q.b.

In un pentolino a fiamma bassissima fate sciogliere il gorgonzola con il latte girando con un cucchiaio. Versate la fonduta così ottenuta in una fondina.
Saltate il fungo tagliato a fettine con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio a fiamma vivace per 5 minuti; salate.
Cuocete un uovo in camicia (qui come farlo), deponetelo delicatamente con l'aiuto di un mestolo forato al centro della fonduta,  aggiungete il fungo, guarnite con il prezzemolo tritato e una spolverata di pepe.






giovedì 23 ottobre 2014

Crostata alla marmellata di lamponi


La crostata è la torta da forno per eccellenza, unico difetto è che, a volte, è eccessivamente dolce. Per questo a me piace prepararla con marmellate un po' "asprigne" quali quella di susine, di mirtilli e, oggi, di lamponi...
Questa barattolo è stato confezionato dalla Sig.ra Andreina, cuoca provetta, e nonna "in seconda" di un paio di generazioni di cugini della mia famiglia.
Buon giovedì!
E


Ricetta (tortiera ⌀ 28 cm):
- 250 g di farina;
- 100 g di zucchero;
- 1 cucchiaio scarso di lievito per dolci;
- 2 uova;
- 120 g di burro;
- un pizzico di sale.
- 2/3 di un barattolo di marmellata.

Fare una fontana con la farina, unirvi il lievito, lo zucchero e il pizzico di sale; rompere nel centro le uova, aggiungere il burro (freddo) tagliato a cubetti e impastare velocemente. Lasciare riposare la pasta coperta con la pellicola trasparente in frigorifero per almeno mezz'ora.
Stendere la pasta alta circa mezzo centimetro e, aiutandosi col mattarello (avvolgendola su se stessa), adagiarla sulla tortiera coperta con uno strato di carta da forno.
Con la pasta d'avanzo ricavare le guarnizioni; versare la marmellata e livellarla con un cucchiaio, decorare la torta e cuocerla nel forno già caldo a 180 °C per circa 30 minuti. Lasciarla raffreddare completamente prima di estrarla dalla tortiera.




lunedì 20 ottobre 2014

Conchigliette alle sardine portoghesi, prezzemolo e peperoncino


In Portogallo le sardine si trovano quasi dappertutto e sono di dimensioni maggiori rispetto a quelle che si pescano nel Mediterraneo. 
Inoltre, per i portoghesi portano fortuna, quindi, oltre a venderle sott'olio e a grigliarle, vengono riprodotte di stoffa, di legno e di ceramica di tutti i colori.


Ingredienti (per 4 persone):
- 350 di pasta "conchigliette";
- uno spicchio d'aglio;
- un paio di sardine in olio d'oliva;
- prezzemolo;
- peperoncino in polvere;
- sale q.b.;
- olio evo.
In una padella abbastanza grande per poter saltare la pasta, scaldate un goccio d'olio con uno spicchio d'aglio a fettine (eliminate "l'anima"); quando inizierà a sfrigolare, aggiungete le sardine, a cui avrete rimosso la lisca centrale e la pelle, il prezzemolo tritato e un pizzico di sale; girate lasciando insaporire per qualche minuto e poi spegnete la fiamma.
Cuocete la pasta 2/3 del tempo indicato sulla confezione, scolatela bene e fatela saltare i minuti rimanenti in padella, aggiungete una spolverata di peperoncino in polvere e servite. 




giovedì 16 ottobre 2014

Cookies
al cioccolato extra fondente e noci


Questa settimana sono stata a Torino martedì mattina e dovrò tornarvi domani.
Devo dire che cambiare tratta casa-ufficio non mi dispiace affatto! Sì, lo so, la distanza da Milano non è un granché, ma meglio di niente…

- mezzo di trasporto: treno; 
- letture in sostituzione delle pratiche dello studio (libri che mi ha lasciato il ragazzo che abitava dove abito io ora): Una cosa piccola che sta per esplodere, Paolo Cognetti, 2007 (finito martedì); I Milanesi uccidono di sabato, Giorgio Scerbanenco, 1969;
- peso dei documenti trasportati: mille kg;
cibo: latte macchiato in stazione se ho cinque minuti prima di prendere (/perdere il treno) e uno di questi cookies con cioccolato e noci di cui vi lascio la ricetta.
A presto!
E
 
Ingredienti: 
- 150 g di burro;
- 1 uovo;
- 250 g di farina; 
- un cucchiaino di bicarbonato e ½ di lievito;
- 75 g di zucchero semolato + 75 g di zucchero di canna; 
- un pizzico di sale; 
- 6 noci; 
- 100 g di cioccolato extra fondente; 
Nel mixer unite il burro a temperatura ambiente, i due zuccheri e, quando avrete ottenuto una crema uniforme, l’uovo. Aggiungete la farina, il pizzico di sale, il bicarbonato, il lievito e mescolate bene; in ultimo, la cioccolata tagliata grossolanamente a dadini e le noci spezzettate.
Formate delle palline della dimensione di una pallina da ping pong e disponetele molto distanziate in una teglia coperta da un foglio di carta da forno; schiacciatele leggermente con una paletta bagnata e infornatele a 190 °C (forno statico) per 10 minuti. Quando toglierete i biscotti dal forno, il centro dovrà essere ancora abbastanza morbido. Lasciateli raffreddare completamente su una griglia.




venerdì 10 ottobre 2014

Cavolo verde con la besciamella


Il miglior segnatempo sono indubbiamente i miei capelli, e vi assicuro che in questi i giorni il tempo qui a Milano non è stato dei migliori...
Così mi sono "tuffata" nell'autunno: ho portato in studio un maglione di lana, cioccolata e, soprattutto, una volta a casa, mi sono data ad una delle mie ricette autunnali preferite, il cavolo con la besciamella...

Ricetta (per 4 persone):
- un cavolo verde (anche quello bianco va benissimo);
- pan grattato;
- un pezzettino di burro per ungere le cocottes;
- sale e pepe bianco macinato q.b.;

Per la besciamella:
- 50 g di burro;
- 50 g di farina;
- 500 ml di latte;
- un pizzico di sale;
- noce moscata.


Di solito lo preparo in un'unica pirofila, ma questa volta ho usato 6 cocottes.
  Lavate e tagliate il cavolo. Sbollentatelo in acqua salata per circa 15 minuti, scolatelo e lasciatelo asciugare.
  Ora la besciamella: mettete a scaldare il latte; in un altro tegamino fate sciogliere il burro e poi, mescolando, aggiungete la farina; unite, a poco a poco il latte (caldo), senza mai smettere di girare, salate, aggiungete un'abbondante grattugiata di noce moscata e aspettate che la salsa si addensi, prestando molta attenzione a che non si formino grumi.
  Imburrate la pirofila o le cocottes, disponete il cavolo, coprite con la besciamella e finite con un po' di pan grattato condito con un pizzico di sale e pepe bianco macinato.
  Cuocete nel forno a 180 °C per 10/15 minuti, di cui gli ultimi 3 di grill; sfornate e lasciate intiepidire per qualche minuto.